rock


 



Google Webwww.danceset.it
INTERVISTA A MEG, EX VOCE FEMMINILE DEI 99 POSSE
Tra suoni solari e una dichiarata saggezza spunta Psychodelice

Pubblicato da: Daniele Mazzotta on 15 Maggio

Meg
Per conoscere la nuova creatura elettronica di Maria Di Donna faccio un salto alla Fnac di Napoli. Non impossibile raggiungerla se non fosse per i venticinque minuti impiegati per cercare un parcheggio nel cuore della città. Minuti preziosi che mi allontanano dall’anteprima del disco che, nel frattempo, si consuma all’interno nello store. Dispiaciuto per essere giunto solo sul “Grazie a tutti per essere intervenuti”, mi auguro solo che non abbia già incontrato la stampa. E’ così per fortuna. Questo vuol dire che c’è ancora la possibilità di farle qualche domanda. Scopro che da una raggiante libreria di suoni e una dichiarata saggezza viene fuori la sua vera delizia: Psychodelice.


D.M. Finalmente! Psycodelice è uscito. E’ sugli scaffali della penisola dal 18 aprile e, nel frattempo, dal tuo myspace leggo dei primi appuntamenti legati al tour promozionale. Più emozionata per l’uscita del tuo primo album da solista “Meg” o per “Psychodelice”?

M. Sicuramente più emozionata per il primo. Con il secondo forse avevo già più dimestichezza con la mia dimensione da solista. Psychodelice è stato affrontato con meno apprensione.

D.M. Dalla sezione news del tuo sito internet si legge : “30 Agosto 2007: Il lavoro al disco nuovo di Meg e' stato portato a compimento! Si tratta ora solo di fissarne la data di uscita...”. Cosa è successo dopo? Il fatto di non essere con una major ha influito in fase di pubblicazione?

M. No, assolutamente. E’ accaduto quello che succede anche se sei con una major. L’esperienza mi fa dire che i problemi, i piccoli ostacoli che incontri durante la produzione e poi l’uscita di un disco li incontri comunque, al di là del fatto che stia con una major o con una propria indipendente. Oggi più di prima, probabilmente, si possono incontrare maggiori difficoltà a causa di una crisi del mercato discografico che sta facendo morti e feriti a destra e a manca.
Io mi ritrovo, in un momento così , con un’ etichetta tutta mia, la Multiformis, con la quale, quando faccio un disco cerco, appunto, una distribuzione che mi permetta di giungere fisicamente nei negozi. Ero in ballo, fino alla fine, con tutta una serie di situazioni, ed essendo da sola ho dovuto un attimo rallentare ma alla fine ce l’abbiamo fatta!



D.M. L’incontro con Stefano Fontana a.k.a Stylophonic è sicuramente un sodalizio artistico molto interessante. Com’è nato?

M. Ho scelto Stefano perché in mente avevo un progetto sonoro ben chiaro e, quando ho cominciato a lavorare con lui, i miei brani erano già in “fase di lavorazione avanzata”. Nella musica elettronica è molto importante la scelta dei suoni, della library che hai. Lui ha un suono molto solare, originale e al tempo stesso riconoscibile. Nella musica ognuno sceglie un proprio suono, ed è da lì che si acquisisce una propria identità sonora precisa. La sua è una musica molto gioiosa, molto solare e ironica. I miei pezzi stavano andando proprio in quella direzione, quindi avevo bisogno di un esperto che ottimizzasse e valorizzasse ancora di più questi tratti.

D.M. E della cassa in quattro? Il suono di Psychodelice sembra andare in direzione diversa rispetto a “Meg”?

M. Mah…Io ho sperimentato la cassa in quattro già ai tempi dei 99 Posse, ma anche con Nous. Non credo che bisogna sperimentare sempre e a tutti i costi, l’importante è che tu faccia delle cose tue e che, alla fine, rimangono tali. Prendi una performance piano e voce, il risultato della tua sarà sicuramente diverso rispetto a quella di un altro e soprattutto non sarà mai scontato.



Meg
D.M. Il primo singolo estratto da Psychodelice è Distante…

M. Si. Distante è un pezzo che parla di immaturità.

D.M. Di quale immaturità parli?

M. Di quell’immaturità che si ha in determinati momenti in cui, non riuscendo ad avere un rapporto sereno con la realtà esterna, si tende a chiedere al rapporto di coppia di portarci via lontani da ciò che invece dovrebbe starci più a cuore, cioè la realtà stessa. La coppia come una sorta di bolla incantata nella quale rifugiarci per non dover affrontare la realtà era una cosa che mi premeva raccontare. Indubbiamente non per motivi autobiografici essendo io la persona più saggia della terra!!! (si ride, n.d.a)

D.M. Passo ad un argomento molto delicato… e Runnig Fast “corre” proprio verso quella direzione: Genova 2001, Carlo Giuliani e i fatti del G8…

M. Assistevo ad una puntata di Fuoriorario di Enrico Grezzi che passava in rassegna, minuto per minuto, i filmati fatti dai vari cameramen presenti a Genova. Non solo è stato traumatico rivivere quelle scene, ma la rabbia che mi ha portato a scrivere il pezzo scaturiva dal fatto che ancora oggi, a distanza di 7 anni da quei drammatici fatti, ancora non sono stati trovati ne puniti i colpevoli.


D.M. Ne “L’Eclissi” dei Subsonica hai firmato, insieme a loro, Piombo, un brano che racconta la dura realtà dei morti ammazzati che Napoli si ritrova a vivere spesso! Come nasce questo vostro incontro?

M. Conosco i ragazzi da tantissimi anni ormai. Mi chiamarono dicendomi che volevano scrivere un pezzo su Napoli e, non essendo loro di Napoli, volevano che li aiutassi, da autoctona,a sviscerare determinate tematiche da parte di chi, invece, determinate tematiche le ha vissute sulla propria pelle.

D.M. Ogni mamma dice che tutti i figli sono uguali e belli allo stesso modo senza alcuna distinzione. C’è una delizia che primeggia su tutte o tutti gli scarafoni sono belli “a mamma soje”?

M. Uno in particolare no. La mia è una preferenza che cambia a seconda dei giorni. In questi giorni per esempio ascolto tantissimo Promises.

D.M. Cos’hai voluto tenere dell’esperienza con i 99 Posse e cosa hai preferito abbandonare?

M. Non mi sono seduta a tavolino per scegliere una delle due. Ero io allora e portavo i miei elementi all’interno del gruppo. Oggi sono sempre io e, nel mezzo, c’è un percorso tutto mio che mi auguro possa crescere sempre. Ovviamente si ritrovano degli elementi miei di allora che si ripetono oggi, ma ripeto, perché ero io e sono sempre io, pur cambiando ed evolvendo all’interno dei miei progetti attuali.

D.M. Sai che Psychodelice è un bell’album?

M. Si lo so! Non riuscirei mai a fare qualcosa di cui non sono convinta!

D.M. Grazie mille

M. Grazie a te!

Intervista realizzata da Daniele Mazzotta per Rockout.it, Danceset.it e Fisciano.com


Meg


Meg
Distante



Parole chiave: rock , Meg , Musica Elettronica , Interviste , Sonica , Dancefloor , 99 posse , musica italiana , daniele mazzotta




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):

Toolbar di formattazione
 Font colour:  Font size:
Suggerimenti:

Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio
Correggi il codice del testo automaticamente


Danceset TV
The Advent vs. Industrialyzer - My world

uscite discografiche
house

uscite discografiche
"WAIT FOR ME" E' IL NUOVO ALBUM DI MOBY
In rete il video di "Shot In The Back of the Head" realizzato da David Lynch

dancefloor
PLAY THE MUSIC 2009 - DAVE CLARKE
Sabato 21 Febbraio @ Golden Gate, Pozzuoli (Napoli)

dancefloor
PLAY THE MUSIC BY DAY
Domenica 31 Maggio @ Old River Park

dancefloor
PLAY THE MUSIC - CLUB CLASS NAPLES
Sabato 28 Novembre @ El Divino, Agnano, Napoli

dancefloor
TODD TERRY
Sabato 28 Febbraio @ Golden Gate, Pozzuoli (Napoli)

dancefloor
10 YEARS RI'LI:S REC.
Sabato 27 Giugno @ Old River Park, Caserta

dancefloor
MADE IN NAPOLI
Venerdì 27 Febbraio @ Velvet, Napoli


Deleuze, Guattari e la musica elettronica

The Who T-shirt

Woodstock. DVD

Light Grenades

Terrestre - Subsonica

Park Life

E l'asina vide l'angelo

The Peel Session 1991-2004

The Best of Depeche Mode volume 1

A Matter of Life and Death

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers
Ultimi post dai blog
Inserito da: Mezzanine
“Basso Voltaggio, musica elettronica dal vivo”
Sul dance floor del Baraonda sabato 11 maggio la serata “Basso Voltaggio, musica elettronica dal vivo”. Dalle 22:30 i live set di MileSoundBass (Milano), Amousement (Milano), Hyena (Rxstnz – Milano), a034 (Rxstnz – Milano) e MEZE (Hidden Hawaii – Roma): una line up che passando dalla bass music, l'idm, l'ambient più cupa e la death step, attraversa la breakcore ed il garage più oscuro.


Il programma dalle 22.30 :

MileSoundBass (Milano)
Amousement (Milano)
Hyena (Rxstnz – Milano)
a034 (Rxstnz – Milano)
MEZE (Hidden Hawaii – Roma)

Ingresso a sottoscrizione

Csa Baraonda via Pacinotti 13 , Segrate (MI)

Contatti

MEZZANINE

 www.associazionemezzanine.org
 www.facebook.com/mezzanine.pio?fref=ts

BARAONDA

 csa-baraonda.noblogs.org
 www.facebook.com/barawave?fref=ts
Inserito da: muv_festival Firenze
MUV FESTIVAL 2012 - “Digital Renaissance” Firenze – dal 29 maggio al 3 giugno - Ottava edizione
Associazione Culturale Muv e Intooitiv organizzazione eventi
presentano:

MUV FESTIVAL 2012 - “Digital Renaissance”
Firenze – dal 29 maggio al 3 giugno
Ottava edizione

Main location (31 maggio / 1-2 giugno): Fortezza Da Basso (Firenze)
Dalle ore 19.00 alle ore 4:00
Ingresso dai 15 euro ai 25 euro
maggiori informazioni: www.firenzemuv.com
infoline: 055/6530215

Altri spazi:

29 Maggio - Loggia del pesce - P.zza Dei Ciompi
30 Maggio - Easy Living - spiaggia sull’Arno
03 Giugno- Off Bar – Giardini della Fortezza
(ingresso libero)


LINE UP main guest:

giovedì 31 maggio 2012
WHO MADE WHO (DK) live, RIVA STARR (IT) live & many more

venerdì 1 giugno 2012
NOZE (FR) live, GUY GERBER (IL) live, NICK CURLY (DE) dj set, LAURA JONES (UK) dj set , RYAN ELLIOT (DE) dj set & many more

Sabato 2 giugno 2012
KEVIN SAUNDERSON (USA) dj set, TOBIAS FREUND (DE) live, MARCEL FENGLER (DE) dj set, OCTAVE ONE (USA) live & many more


WORKSHOP & SEMINARI:
METODOLOGIE E PROGETTAZIONE 3D PROJECTION MAPPING / ABLETON LIVE / SOUNDSCAPE / CLUBBING PHOTOGRAPHY / GESTIONE DEGLI EVENTI NELLA MUSICA NON PATTERN-BASED

CONTEST:
MIXED MEDIA LIVE / SHORT MOVIE

INSTALLAZIONI:
LEAK OUT a cura di associazione culturale Ualuba (Brescia)
ALICE IN WONDERLAND a cura di Laba (Firenze)
Random Club
Mirò Discoteca
Tutti i club
attrezzatura dj

Lettori CD per DJ

Giradischi

DJ KIT Numark

Amplificatori

Mixer 2 canali da gara

Mixer 3 canali

Mixer 4 canali

Mixer oltre 4 canali

Cuffie Numark


strumenti usati

Mixer

Lettori CD per DJ

Casse amplificate

Sintetizzatori

Tastiere

Cuffie Numark

download

carl cox

richie hawtin

ricardo villalobos

sven vath

ortin cam

Paco Osuna

carl craig

DAVE CLARKE

lcd soundsystem

roger sanchez

nic fanciulli

booka shade

norman cook